Siete in Home / Attualità / Archivio notizie ed eventi

Emergenza Coronavirus in Valle d'Aosta - Vivere e lavorare in zona rossa

Categoria: Amministrazione, Data: 23 novembre 2020

Covid-19: prorogata la zona rossa in Valle d'Aosta

Fino al 3 dicembre sono prorogate le disposizioni attualmente in vigore per la prevenzione e la gestione dell'emergenza Coronavirus, come previsto dall'ordinanza regionale n. 501 del 21 novembre 2020.

Ai sensi dell'ordinanza del Ministro della Salute, la Valle d'Aosta è stata inserita nello scenario di tipo 4, con rischio alto

Riferimenti

  • DPCM 3 novembre 2020 (disposizioni valide dal 6 novembre fino al 3 dicembre 2020)
  • Circolare del Ministro della Salute del 4 novembre 2020 (produce effetti dal 6 novembre e per un periodo di 15 giorni)
  • Ordinanza del Ministro della Salute del 19 novembre 2020 (produce effetti fino al 3 dicembre 2020)
  • Ordinanza del Presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta del 6 novembre 2020 (disposizioni valide dal 7 al 20 novembre 2020)
  • Ordinanza del Presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta del 21 novembre 2020 (disposizioni valide fino al 3 dicembre 2020)

Contenuti della pagina

Tutti i numeri telefonici dell'emergenza Coronavirus in Valle d'Aosta

  • 112: numero emergenza sanitaria, sempre disponibile
  • 800 122 121: numero verde per informazioni NON sanitarie, attivo dalle ore 9:00 alle 12:00 e dalle 13:00 alle 18:00
  • 0165 54 62 22: Infotamponi Covid-19 AUSL Valle d'Aosta, attivo dalle ore 8:00 alle 22:00
  • 0165 54 32 01: servizio ascolto psicologico AUSL Valle d'Aosta, attivo dalle ore 9:00 alle 12:00 dal lunedì al sabato

Infografica CELVA con i numeri telefonici legati all'emergenza Coronavirus in Valle d'Aosta , documento png , peso 588,09 KiloByte

Riepilogo delle principali disposizioni e misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-2019 sul territorio valdostano.

Riepilogo misure e attività ai sensi di Dpcm e Ordinanza regionale redatto dal CELVA , documento pdf , peso 165,81 KiloByte

Infografica CELVA per la Valle d'Aosta "zona rossa" - Scheda 1 , documento png , peso 412,77 KiloByte

Infografica CELVA per la Valle d'Aosta "zona rossa" - Scheda 2 , documento png , peso 420,98 KiloByte

SPOSTAMENTI

Autodichiarazione giustificativa per gli spostamenti (modello editabile) , documento pdf , peso 370,46 KiloByte

Attenzione: necessaria l'autodichiarazione per gli spostamenti

  • VIETATI gli spostamenti (all’interno del proprio Comune, da un Comune all’altro e da una Regione all’altra), salvo che per esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute
  • CONSENTITI gli spostamenti (all’interno del proprio Comune e nei Comuni vicini) necessari per usufruire dei servizi non sospesi
  • CONSENTITI gli spostamenti necessari per assicurare lo svolgimento della didattica in presenza
  • CONSENTITI gli spostamenti per lo svolgimento di attività necessitate dall’esigenza di autoconsumo di generi alimentari su superfici agricole di limitate dimensioni, quali orti, campi, prati, vigne e frutteti, la conduzione di piccoli allevamenti e il taglio della legna, anche al di fuori del Comune di residenza
  • CONSENTITI gli spostamenti verso l’abitazione non di residenza o di domicilio (c.d. seconda casa), sita nel territorio regionale, per ragioni di necessità quali motivi di sicurezza, di manutenzione e di controllo
  • CONSENTITO il rientro al proprio domicilio, abitazione o residenza
  • CONSENTITO il transito sul territorio per raggiungere altri territori non soggetti a restrizioni

ATTIVITÀ COMMERCIALI AL DETTAGLIO

Attenzione: accesso consentito ad 1 solo componente per nucleo familiare (presenza di accompagnatori consentita solo in relazione alle condizioni di età o psicofisiche)

  • SOSPESE
  • APERTE attività di vendita di generi alimentari e attività di vendita di generi di prima necessità (all. 23 al DPCM)
  • APERTI tabaccai, edicole, farmacie e parafarmacie

MERCATI

  • CHIUSI, ad eccezione delle attività di vendita di generi alimentari

SERVIZI DI RISTORAZIONE E STRUTTURE RICETTIVE

  • SOSPESE le attività dei servizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie…)
  • CONSENTITA la ristorazione con consegna a domicilio
  • CONSENTITA la ristorazione con asporto fino alle ore 22:00, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze
  • APERTI gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio e rifornimento carburante lungo le autostrade, negli ospedali e aeroporti
  • APERTE le strutture ricettive, nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti. All’interno delle stesse è consentita, senza limiti di orario, la ristorazione per i soli clienti alloggiati
  • CONSENTITE le attività delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, anche in favore di imprese titolari di appalti di lavori pubblici o privati che svolgano la loro attività in cantieri situati nel territorio regionale

ATTIVITÀ SPORTIVA E MOTORIA

  • SOSPESE le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali
  • SOSPESI tutti gli eventi e le competizioni sportive salvo quelli riconosciuti di interesse nazionale dal CONI e CIP
  • CONSENTITA l’attività sportiva esclusivamente all’aperto, in forma individuale o con congiunti, all’interno del territorio del proprio Comune (su strade e percorsi secondari e sentieri segnalati, fino a 2.200 metri di altitudine e senza spostamenti intermedi in automobile)
  • Non è consentito svolgere attività sportiva nei centri e circoli all'aperto
  • CONSENTITA l’attività motoria individuale all’interno del territorio del proprio Comune, nel rispetto della distanza di 1 metro e con obbligo di indossare la mascherina
  • CONSENTITA l’attività di allenamento per le guide alpine su tutto il territorio regionale, anche per allenamenti di coppia nel rispetto della distanza interpersonale di 2 metri oppure, qualora non possibile, indossando la mascherina
  • VIETATA l’attività venatoria

SCUOLE E FORMAZIONE

Attenzione: obbligo di mascherina, salvo che per i bambini di età inferiore a 6 anni.

  • IN PRESENZA: servizi educativi per l’infanzia (nido, tate familiari, spazi gioco…), scuole per l’infanzia (materna), primaria (elementare), primo anno secondaria 1° grado (prima media)
  • IN PRESENZA: possibile per l’utilizzo di laboratori, esclusivamente per i percorsi didattici afferenti agli indirizzi di studio relativi all’Istruzione e Formazione professionale e all’Istruzione professionale, in ambito industriale, artigianale, alberghiero e agricolo
  • A DISTANZA: secondo e terzo anno secondaria 1° grado (seconda e terza media), secondarie di 2° grado (superiori)
  • A DISTANZA anche la frequenza delle attività formative e curricolari delle Università e delle Istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica
  • A DISTANZA i corsi di formazione pubblici e privati (sono comunque previste delle eccezioni, si veda l’art. 1, comma 9, lettera s) del DPCM)

SERVIZI ALLA PERSONA

  • APERTI barbieri e parrucchieri, lavanderie (anche industriali), tintorie e altri indicati nell’allegato 24 al DPCM
  • CHIUSI tutti gli altri (per esempio i centri estetici o i servizi di toelettatura per animali)

PUBBLICO IMPIEGO

  • LIMITARE la presenza del personale nei luoghi di lavoro pubblici (solo per attività indifferibili e che richiedono necessariamente la presenza)
  • LAVORO AGILE per il personale non in presenza

Sono inoltre in vigore le seguenti misure

ATTIVITÀ PROFESSIONALI E ATTIVITÀ PRODUTTIVE INDUSTRIALI

  • CONTINUANO A SVOLGERSI nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e attuando, ove possibile, modalità di lavoro agile

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

  • IN FUNZIONE, con coefficiente di riempimento non superiore al 50% (tale percentuale non si applica al trasporto scolastico dedicato)

PROCEDURE CONCORSUALI

  • SOSPESO lo svolgimento in presenza delle prove preselettive e scritte dei concorsi pubblici e privati e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni (sono comunque previste delle eccezioni, si veda l’art. 1, comma 9, lettera z) del DPCM)

SONO CHIUSI

  • Musei, mostre e altri luoghi della cultura; parchi tematici e di divertimento; sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò (anche se all’interno di locali adibiti ad attività differenti); sale da ballo, discoteche e locali assimilati (anche se all’aperto); sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e luoghi di spettacolo anche all'aperto; impianti nei comprensori sciistici

SONO VIETATI

  • Sagre e fiere; convegni e congressi (tranne quelli che si svolgono con modalità a distanza); feste (in luoghi chiusi e all’aperto); feste conseguenti a cerimonie civili e religiose

SONO VIETATI

  • Sagre e fiere; convegni e congressi (tranne quelli che si svolgono con modalità a distanza); feste (in luoghi chiusi e all’aperto); feste conseguenti a cerimonie civili e religiose

SONO CONSENTITE

  • CERIMONIE PUBBLICHE, in assenza di pubblico e nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti
  • FUNZIONI RELIGIOSE con la partecipazione di persone, nel rispetto dei protocolli vigenti (ai sensi della Circolare del Vescovo di Aosta del 5 novembre 2020, sono SOSPESE le Cresime e le Prime Comunioni)

Circolare del Vescovo di Aosta del 5 novembre 2020 , documento pdf , peso 377,62 KiloByte

SONO APERTI

  • I LUOGHI DI CULTO (con misure organizzative volte ad evitare assembramenti e nel rispetto della distanza interpersonale di 1 metro)

Attivato il servizio di ascolto e supporto psicologico per i cittadini Covid positivi, in isolamento, in quarantena e con sintomi da stress Covid correlati

Previsto anche un percorso di “decompressione emotiva” per gli operatori sanitari in “prima linea” nell’emergenza Coronavirus

L’Azienda USL comunica che da lunedì 2 novembre la struttura semplice dipartimentale (SSD) Psicologia (servizi: Nucleo Psicologico dell’emergenza e Psicologia clinica ospedaliera) ha attivato il servizio di ascolto e supporto psicologico dedicato in maniera specifica all’emergenza Coronavirus.

Il servizio si occupa dell’ascolto e del supporto psicologico in situazioni di crisi, fornisce informazioni utili all’attuazione di comportamenti di autoprotezione ed eroga appropriata consulenza psicologica.

Questo servizio è rivolto in modo particolare alle persone Covid-positive in quarantena, ai familiari dei pazienti positivi, ai soggetti in isolamento o in quarantena particolarmente fragili e/o con scarsa rete familiare e sociale, agli utenti con sintomi da stress Covid-correlato (come sintomi ansio-depressivi legati alla paura del contagio, angoscia, isolamento sociale con perdita di speranza, ecc.)

Il servizio, che sarà attivo fino al 31 dicembre 2020, è gratuito.

I colloqui, individuali e riservati, vengono effettuati dal lunedì al sabato dalle ore 09:00 alle 12:00, per via telefonica o web.

Il numero di telefono per contattare il servizio è: 0165 54 32 01

È previsto anche un percorso di “decompressione emotiva” per gli operatori sanitari, che necessitino di ascolto e supporto.

INFOTAMPONI COVID 19

Da venerdì 6 novembre, sarà operativo il nuovo servizio informativo destinato ai cittadini

Si chiama “Infotamponi Covid-19” il nuovo servizio informativo istituito dall’Azienda USL Valle d’Aosta messo a disposizione dei cittadini per fornire informazioni riguardanti le misure da adottare correlate all’infezione da coronavirus. Sarà attivo da venerdì 6 novembre 2020.

Gli operatori forniranno informazioni agli utenti relativamente alle procedure aziendali che coinvolgono i cittadini positivi o i contatti stretti, in particolare per quanto riguarda l’effettuazione dei tamponi, il periodo di isolamento e di quarantena, il tracciamento dei contatti. Il servizio si occuperà altresì di comunicare l’esito positivo del test per la ricerca da infezione da Sars-CoV-2 (Covid-19) telefonando direttamente agli interessati.

Il numero dedicato è il seguente: 0165 54 62 22 attivo tutti i giorni della settimana dalle ore 8:00 alle ore 22:00.

Sarà inoltre possibile lasciare un messaggio nella segreteria telefonica o inviare una mail all’indirizzo infotamponi@ausl.vda.it

In parallelo l’Azienda USL pubblicherà a breve sul proprio sito internet, in una apposita sezione anch’essa denominata “Infotamponi Covid-19”, due vademecum dedicati rispettivamente agli utenti con sintomi e al tracciamento dei contatti stretti, contenenti domande e risposte più frequenti (FAQ). Le due pubblicazioni, che saranno tenute in costante aggiornamento, saranno in formato pdf, scaricabile e stampabile.

Comunicato stampa Infotamponi Covid-19 AUSL , documento pdf , peso 116,44 KiloByte

Semplificazione della procedura di revoca della quarantena

L’Assessorato alla Sanità, Salute e Politiche sociali e l’Azienda Usl comunicano che dalla giornata di oggi, mercoledì 4 novembre 2020, è operativo un protocollo siglato tra il Dipartimento di Prevenzione dell’Usl e i Comuni della Valle d’Aosta, nel segno della semplificazione delle procedure finalizzate al termine della “quarantena” per i soggetti a cui sia stata notificata l’ordinanza del Sindaco.

La procedura prevede che i soggetti definiti “contatti stretti asintomatici”, ovvero chi sia stato a contatto con soggetti positivi al Covid-19 e sia sottoposto all’ordinanza di isolamento da parte del Sindaco, possa compilare un modulo di autodichiarazione da consegnare agli uffici del proprio Comune di residenza, qualora il soggetto risulti asintomatico, siano trascorsi 14 giorni di isolamento e non sia stato effettuato il tampone di guarigione.

In questo modo, il Sindaco che ha emesso l’ordinanza di isolamento potrà revocarla con decorrenza immediata.

Rimane valida la norma secondo cui le persone che effettuano il tampone dopo il decimo giorno di isolamento e risultano negative concludono la quarantena.

Il modulo per l’autodichiarazione è disponibile sul sito internet del Celva/Cpel e (a breve) anche sui siti dell’Azienda Usl, della Regione Valle d’Aosta e dei Comuni valdostani, i cittadini in isolamento devono attestare l’assenza di sintomi riconducibili alla positività da Covid-19.

“Questo sistema, condiviso dall’Usl, dall’Assessorato della Sanità e dai Sindaci rappresentati dal Celva/Cpel – spiega l’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, Roberto Barmasse – segue l’elaborazione di una procedura sanitaria e amministrativa complessa. Il nostro obiettivo è quello di mitigare il disagio dovuto al ritardo con cui vengono effettuati i tamponi di fine quarantena. Una problematica causata all’elevato numero di tamponi da effettuare e che stiamo affrontando non solo con questa azione, di carattere emergenziale, ma anche con altri provvedimenti sul piano amministrativo, gestionale e operativo”.

Comunicato stampa AUSL semplificazione della procedura di revoca della quarantena , documento pdf , peso 46,68 KiloByte

Modello di autodichiarazione per contatto stretto asintomatico , documento pdf , peso 68,35 KiloByte

Modello di autodichiarazione per contatto stretto asintomatico minorenne , documento pdf , peso 68,93 KiloByte

Link utili


Notizia 4 di 73